LECHAIM.

Credo, con queste righe, che ritornerò alla prima necessità che rappresenta per me la scrittura.
Non quella di raccontare o di far conoscere le cose ma quella di estrinsecarle.
Sento un assoluto bisogno di buttare fuori quello che sgorga dal mio interno: dalla testa, dallo stomaco, dal cuore.
Sono diventata consapevole di un pensiero, oggi.
Un pensiero che é triste, bagnato di lacrime dal sapore amaro.
Un concetto assoluto e universale che cammina a braccetto con la sensibilità, che si sposa con la dignità.

É difficile da spiegare.
Diciamo che ti accade qualcosa di inaspettato nella vita, una cosa brutta e
atroce e tu hai un’illuminazione.
Ti senti parte di qualcosa, come se prima non te ne fossi accorta di stare dentro al tutto.
Comincia a martellarti in testa quel pensiero lì, scatenato da quella cosa brutta e atroce.
Lasci che le immagini scorrano nella memoria e le lacrime possono soltanto
continuare a uscire.
È stato doveroso piangere.
E quel pensiero ti ronza sempre attorno, accompagnato dai concetti di sensibilità e di dignità umana.

Qualcuno se n’è fatto emblema oggi, di quel pensiero.
Accade sempre più spesso purtroppo in questo mondo.
Qualcuno sopporta peggio degli altri gli smottamenti della vita,
lasciandosi imprigionare da molta più sensibilità, da molta più dignità.

O, semplicemente, a qualcuno scivola dalle mani l’urna preziosa che contiene tutti i sentimenti del genere umano. E si schiude, d’un tratto, lasciandoli liberi e squilibrati.
Perciò anche quel concetto assoluto e universale che è la fragilità umana esce tutta e travolge, con l’impetuosità di un torrente in piena.

Ti ho voluto bene, anima sensibile.

Eli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...