Il Camino Natural di Fuerteventura #Trekking #Islas Canarias

E chi l’ha detto che a Fuerteventura si praticano solo gli sport d’acqua?

Per la seconda volta mi ritrovo su quest’isola brulla e vulcanica e, come sempre, la mia passione per i Cammini mi spinge a cercare qualche rotta naturalistica. Scopro così, con sommo piacere, che esistono i Caminos Naturales, una fitta rete di sentieri che attraversano l’isola, dall’isolotto di Lobos (nel nord, di fronte al porto di Corralejo) fino all’estremo sud, a Punta Jandìa – El Puertito.

CAMINO NATURAL DE FUERTEVENTURA – GR131:

Partenza Isla de Lobos – Arrivo Punta Jandía/El Puertito

Lunghezza: 156 km l’itinerario principale – 255 km con le varianti

Durata: 9 giorni l’itinerario principale – 20 giorni con le varianti

Tappe: Isla de Lobos, Corralejo, La Oliva, Tefla, Betancuria, Pájara, La Pared, Casas del Risco del Paso, Morro Jable, Punta de Jandía.

Le tappe

 

Alloggi e rifugi: “casas rurales” costruite dal comune, a pagamento. É consigliabile portarsi una tenda o programmare il viaggio preventivamente.

Per studiare bene il territorio e le tappe, eccovi i link in spagnolo: VISIT FUERTEVENTURA e CAMINOS NATURALES EN ESPAÑA.

La rete dei sentieri di Fuerteventura copre complessivamente 255 km perché, oltre all’itinerario principale che taglia l’isola da Lobos a Punta Jandía/El Puertito, esistono molte ramificazioni che portano alla scoperta di altri luoghi di interesse. Il progetto é importante in quanto la Spagna ha stanziato ben 2.7 milioni di euro ed é regolamentato dalla normativa europea.

Fuerteventura é la più antica delle Isole Canarie e conta circa 100.000 abitanti. La morfologia del territorio é di origine vulcanica e alterna paesaggi di steppe a vulcani. La vegetazione, semi deserta, non é arbustiva ma ricca di piante grasse che più si adattano al suo clima secco e ventoso. La pianta simbolo delle Canarie é, infatti, l’aloe vera.

Il percorso si articola all’interno dell’isola, nei tratti più rurali, attraverso zone lontane dal turismo di massa, dove si ammirano le abitazioni bianche dai muri in pietra nera, i “morros majoreros” e i deserti sabbiosi bianchi.

 

Variante B: Lajares – Calderón Hondo. Nella foto, Montaña Colorada

 


L’inverno é la stagione migliore per fare trekking sull’isola. Le temperature si aggirano tra i 15 e i 25 gradi e i venti sono meno forti. Non dimenticate scorte d’acqua e protezione solare!

Buen Camino,

E.

Annunci

Un pensiero su “Il Camino Natural di Fuerteventura #Trekking #Islas Canarias

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...