Il mio viaggio con te

Quando ti ho conosciuto, il primo giorno, ho pensato che eri troppo bello per essere vero e che se io e te fossimo diventati reali allora sarebbe stata la mia occasione, nella vita. Uno di quei momenti che appaiono come stelle comete e che, dopo pochi istanti, si dissolvono nel cielo. Ho avuto paura all’inizio, con te, perché ogni storia d’amore é uno specchio d’acqua dove le paure più profonde riemergono e ci troviamo di forte alla nostra nudità. 

Ho pianto perché intuivo che la vita mi aveva offerto una scelta importante e non sapevo che cosa risponderle.

Poi, una sera sotto la doccia, ho lasciato che l’acqua scorresse dalla mia testa alle punte dei piedi ed è così che ho realizzato che se la vita ti presenta una scelta è perché tu possiedi già gli strumenti per affrontarla.

I “momenti” accadono, più volte, ma si realizzano soltanto quando siamo abbastanza forti per sostenerli tramutandosi in destino. E io ero pronta.

Grazie di essermi accanto, nei viaggi della quotidianità. 

Tu e quel cucciolo di uomo che è nato qualche anno dopo il nostro incontro siete la mia magia.

E. 

  
 

Annunci